Miriam Leone non è l’unica bellissima attrice ad essere stata vittima di bullismo durante l’adolescenza. Come lei (che da ragazzina, tra gli altri insulti, veniva presa in giro con il nomignolo di Elio e le Storie tese per le folte sopracciglia), anche Benedetta Porcaroli è stata vittima dei bulli. Per l’attrice, nata a Roma nel 1998, figlia di una funzionaria del Quirinale e di un docente di archeologia, i bulli si sono adoperati per creare addirittura una pagina Facebook, con il solo scopo di prenderla in giro. 

Troppo piatta…

La pagina Facebook creata dai bulli si chiamava Benedetta Porcaroli piatta perché lei, come ha raccontato in più occasioni, non è mai stata una ragazza formosa. Al contrario, è sempre stata filiforme e, quello che per molte potrebbe essere percepito come un vantaggio, per Benedetta ragazzina era un’imperfezione.

…e con un cognome così… indimenticabile!

Anche il cognome di Benedetta è sempre stato (inevitabilmente) un assist per i bulli. Ma in questo caso la sua salvezza è stato il suo papà, che le faceva notare quanto la particolarità del loro cognome lo rendesse indimenticabile. Tutti si sarebbero sempre ricordati di lei!

Il provino 

Oltre a salvarla dal pericoloso mondo del bullismo, il papà di Benedetta le ha aperto anche un altro meraviglioso mondo: il cinema. E con lui che Benedetta ha iniziato a guardare i film di mostri sacri come la Magnani, la Loren, Sordi. E quando un’amica della mamma le ha proposto di fare un provino, le si sono spalancate le porte dei set cinematografici. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *