Giorgia non è soltanto un nome, Giorgia è la voce dell’Italia nel mondo… e per un attimo è sembrato avesse salutato il suo tanto amato mondo della musica. Dopo più di trent’anni di successi, 12 album, dischi d’oro e di platino, tour da nord a sud del Paese e nel mondo intero, la vita della regina dell’Italian Soul che scalda cuore ed anima di ogni ascoltatore sembra aver preso una nuova rotta. Il fatto che potremmo non più risentirla cantare incupisce al sol pensiero ma tutto questo sembra assurdo: davvero la favolosa Giorgia ha deciso di dire addio alla musica? Prima di addentrarci nella questione è bene fare un piccolo passo indietro, tenendo a mente una cosa certa: lo spettacolo per lei non è ancora finito!

Le origini

Giorgia Todrani, classe 1971, nasce a Roma il 26 aprile nel quartiere Monteverde da Elsa Giordano e dal cantante Giulio Todrani del duo Juli & Julie. Si diploma al liceo linguistico a pieni voti, pratica il karate diventando cintura blu e tifa Lazio sin da quando era adolescente. Il suo sogno era diventare insegnante di lingue!

I primi passi nella musica

A soli 9 anni, nel 1979, Giorgia registra la sua prima traccia insieme a Cristina Montefiori, dando prova del suo talento sin dai primi passi! A sedici anni viene formata dal tenore Luigi Rumbo e fonda il Giorgia Todrani’s Group con due personaggi, Marco Rinalduzzi e Massimo Calabrese, che la accompagneranno durante la sua crescita musicale: jazz, soul, blues, rock. Così Giorgia inizia a guadagnare con i jingle incisi per le campagne pubblicitarie e la sua partecipazione al coro di Zucchero.